Gli autori

foto di Jason Malouin 2012

“io!… il più lurido di tutti i pronomi!” Carlo Emilio Gadda

A dirla tutta non mi piace molto parlare di me stesso. Anzi direi quasi per niente. Più di trentacinque anni d’equitazione m’hanno insegnato che a chiacchiere sembriamo tutti capaci, ma poi sono le ginocchia e il cuore che contano. Per questo, quando si comincia a dire “io” mi metto istintivamente sulla difensiva. Immagino però che vogliate avere almeno un’idea di chi scrive queste pagine e a che titolo. Cercherò di non farla troppo lunga. Mi chiamo Giovanni Battista Tomassini e lavoro come giornalista per Rai Parlamento, la testata della tv pubblica italiana che si occupa di informazione parlamentare e istituzionale. Prima, ho fatto il traduttore e lavorato in una casa editrice. Dagli anni dell’università ho comunque continuato a occuparmi di letteratura e storia. Oltre ad articoli e saggi su riviste specializzate ho pubblicato alcuni libri: Il racconto nel racconto (Roma, 1991), I treni delle meraviglie (Verona, 2001 e Roma, 2002) e curato la traduzione e l’edizione del Viaggio nelle steppe di Astrakan e del Caucaso di Jan Potocki (Milano, 1996 e Milano 1998). Negli ultimi anni mi sono occupato dello studio dei trattati sull’equitazione, in particolare della tradizione italiana di questo genere di opere, a partire dal Rinascimento sino agli inizi del XX secolo. Questo lavoro è ora diventato un libro (Le opere della cavalleria, Cavour Libri, 2013), pubblicato in Italia e negli Stati Uniti (The Italian Tradition of Equestrian Art, Xenophon Press, 2014).

In questo blog collaboro con una delle persone più profondamente appassionate di cavalli che io abbia mai incontrato. Sue Chiverton ha praticato diverse discipline equestri, anche se non ha mai partecipato a competizioni. Ha avvicinato il dressage e l’equitazione classica con Debra e Dominique Barbier nel nord della California. Trasferitasi in New Mexico, ha esteso i suoi orizzonti equestri alle tradizioni dei vaqueros. Queste esperienze l’hanno convinta che un solido background classico, basato sulla concatenazione di esercizi che consentano una corretta ginnastica del cavallo, sia di grande beneficio per qualsiasi disciplina equestre. Conduce una vita tranquilla in un’area rurale del New Mexico, dove vive con suo marito, due grandi cani, due gatti e un variegato branco di sei cavalli. La sua curiosità l’ha spinta a viaggiare negli Stati Uniti e in Europa per partecipare a diverse clinics con vari istruttori. Ci siamo conosciuti in Portogallo, dove entrambi abbiamo approfondito la nostra esperienza dell’equitazione classica sotto la guida di due cavalieri della Scuola Portoghese d’Arte Equestre: Rodrigo da Costa Matos e Paolo Sergio Perdigão. Sulla base della nostra comune passione per l’equitazione, il buon cibo e la buona conversazione è nata una sincera amicizia e l’idea di questo sito web.